NOVITA' - ITALYEVENT.IT

Vai ai contenuti

Menu principale:

NOVITA'

PASQUA 2021

VENTURINI BALDINI PROPONE IL T.E.R.S. MALBO GENTILE, UN ROSSO SORPRENDENTE PER BRINDARE ALLA PASQUA Un Malbo Gentile dall’eleganza innata che ben si sposa al menù pasquale E per il brindisi? Il Blanc de Blancs! Un vino speciale per festeggiare una giornata speciale. Ecco il T.E.R.S. Malbo Gentile 2017, un Malbo Gentile DOP,  dei Colli di Scandiano e di Canossa, un vino fermo da un antico vitigno autoctono dell’Emilia Romagna.  Morbido e fresco, è l’accompagnamento enoico perfetto per l’agnello, capace di esaltarlo, creando un abbinamento armonioso, che regala a questa carne particolare un quid speziato e fruttato in più. Il Malbo Gentile è un vitigno dalle origini sconosciute, a bacca nera. Rivalutato in tempi recenti viene ora in purezza. All’esame visivo si manifesta con un colore rosso rubino. Il naso si muove intorno a sensazioni eleganti, dove insieme alla frutta rossa emergono interessanti note di spezie dolci. Molto equilibrato, chiude con un finale dotato di un’ottima persistenza. Per chi non rispetta la tradizione culinaria

pasquale, il T.E.R.S. Malbo Gentile si rivela ottimo anche con piatti di carne rossa, preparazioni in umido, bolliti, ma anche carni bianche, selezioni di formaggi e primi piatti con sughi elaborati. E per il brindisi? Il Blanc de Blancs, spumante biologico, 100% chardonnay, Metodo Charmat Lungo, millesimato. Un termine francese “Blanc des Blancs” - il bianco dei bianchi – ne racconta l’essenza: elegante, raffinato e seducente. Il nuovo Cadelvento Blanc de Blancs é uno spumante secco, dal gusto verticale, un perlage fine e persistente. Al naso regala aromi fruttati, al palato si presenta fine e






armonioso, ancora una volta conferma e rafforza la volontà dell’azienda di proporsi come produttore di spumanti Emiliani di alta qualità. Non resta che alzare i calici: cin cin! https://venturinibaldini.it - http://acetaiadicanossa.it

FOOD & LIFESTYLE, A PASQUA SPOPOLANO LE ZUPPE: ECCO LE DIECI #EASTERSOUPS PIÙ CREATIVE PER UN PRANZO DA RICORDARE Buone, creative, salutari e adatte per un’alimentazione equilibrata. Queste le caratteristiche principali delle zuppe, che spopolano anche in occasione delle festività Pasquali. Grazie a una varietà di ricette gustose e salutari, la nota pietanza è in grado di soddisfare le papille gustative di tutti i commensali. La Pasqua è sempre una festività

apprezzata per molteplici aspetti e, uno di questi, è sicuramente il buon cibo. Da un monitoraggio social è emerso che una delle pietanze più presenti sulle tavole pasquali sia la zuppa per via della sua versatilità e del gusto deciso. Ma quali sono le dieci #eastersoups più creative da portare sulla tavola? Grazie a My Recipe si parte con la ricetta più classica, ovvero la Easter Carrot Soup, realizzata con cinque semplici ingredienti: carote, brodo vegetale, cipolla gialla, zenzero e pepe nero. Si prosegue

con la “Magiritsa”, la greek version della zuppa pasquale con frattaglie di agnello, cipolla rossa, lattuga romana, sale e pepe. Dalla Grecia alla Polonia, sempre in tema pasquale: il “White Borscht”, secondo quanto riportato da Curious Cusiniere, è un must have che non può mancare, soprattutto, perché gli ingredienti utilizzati (salsiccia, burro, uova cotte e sale) sono i più amati da tutti i membri della famiglia. La creatività, quando si parla di zuppe pasquali, non

ha limiti e la “Fanesca” ne è l’esempio più rilevante. Si tratta di una pietanza tipica in Ecuador che comprende cereali e fagioli inzuppati a fuoco lento in un brodo vegetale e, successivamente, arricchiti da cipolla rossa, latte di cocco e spezie (fonte: Petitchef). Da segnalare anche la “bread soup” proposta ed approfondita dall’Healthy Home Economist: si tratta di una tipica ricetta di origine emiliana che prevede circa 10 minuti di preparazione e prevede l’utilizzo di brodo di pollo, croste di pane, noce moscata, pepe e verdure frullate. Buone, creative, salutari e dai tratti distintivi unici: le zuppe non sono mai un piatto fuori moda, nemmeno il giorno di Pasqua. Proseguendo con la top ten, è importante ricordare la “roman easter soup”, caratterizzata dalla semplicità degli ingredienti e dall’armonia di sapori che la contraddistinguono (fonte: Seriousseats), e la “garden soup” che, secondo quanto riportato da Inspiration Kitchen, prende il nome proprio dalla grande varietà di verdure utilizzate nella ricetta, la quale può essere arricchita anche con un cucchiaio di salsa all’aglio e peperoncino. E ancora, in Francia non si può celebrare il pranzo pasquale senza la classica “zuppa di cipolle”, le quali vengono caramellate e poi cotte in un ricco brodo di manzo (fonte: The Spruce Eats). La classifica si chiude con altre due versioni di zuppe pasquali altrettanto creative: la “Kerbelsuppe tedesca”; preparata, secondo Saveur, con cerfoglio fresco, due tuorli d’uovo, mezza tazza di panna, sale kosher e pepe nero, e la “springtime starter soup”, cioè una zuppa di piselli, menta, cipollotto e croste di parmigiano che, come riportato da BBC Good Food, è la pietanza ideale per iniziare al meglio il proprio pranzo pasquale. Ecco, quindi, la top ten delle zuppe pasquali più creative: 
1. Easter Carrot Soup
2. Magiritsa
3. White Borscht
4. Fanesca
5. Zuppa di pane emiliana
6. Zuppa pasquale tipica romana
7. Garden Soup
8. Zuppa di cipolle tipica francese
9. Kerbelsuppe
10. Springtime starter soup

 
Torna ai contenuti | Torna al menu